Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 21:43

«Frana su diga Occhito, pericolo reale»

Confermata dalla Protezione Civile, sulle basi dei risultati dei controlli effettuati, la pericolosità della zona tra il bacino e il comune di Carlantino (Foggia)
FOGGIA - Confermata dalla Protezione Civile, sulle basi dei risultati dei controlli effettuati, la pericolosità della zona tra la diga di Occhito e il comune di Carlantino (Foggia). Il sopralluogo, al quale erano presenti l'ingegner Tedeschi della Protezione Civile regionale, Paola Pagliara del dipartimento nazionale della Protezione Civile e il sindaco di Carlantino, Vito Guerrera, si è svolto mercoledì 12 aprile.
I tecnici hanno svolto una completa e dettagliata ricognizione del movimento franoso in esame, senza trascurare altri punti di frana collegati al principale. Inoltre, sono stati ascoltati alcuni agricoltori del posto che, venti giorni prima, avevano verificato nei loro terreni dei movimenti franosi di una certa entità.
La frana che tiene in ansia gli abitanti di Carlantino, e non solo, si è sviluppata il 3 aprile, scorso a circa un chilometro dallo sbarramento dell'invaso di Occhito. Il sindaco Guerrera aveva allertato anche la Prefettura di Foggia, la presidenza della regione Puglia e l'assessorato regionale ai Lavori Pubblici. Il Consorzio di Bonifica aveva, in quell'occasione, considerato esagerate le preoccupazioni del sindaco.
La scorsa settimana, però, in seguito alle abbondanti piogge che si sono riversate sull'area preappenninica, si è aperta una frana sulla strada che collega il comune di Carlantino all'invaso artificiale. Un chilometro prima di arrivare allo sbarramento artificiale del lago, un tratto di strada di cinquanta metri si è abbassato di circa venti centimetri, mettendo a serio rischio la tenuta stessa della carreggiata. La Protezione Civile ha assicurato di adottare quanto prima tutte le misure necessarie per la risoluzione del problema.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione