Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 22:53

Ospedali Riuniti Foggia, processo rinviato

Al 19 maggio prossimo. Imputati il vicepresidente del Consiglio regionale, Lucio Tarquinio, e l'ex dg Nicola Cardinale accusati di aver modificato la gara d'appalto per la guardiania al Policlinico
FOGGIA - E' stato rinviato al 19 maggio prossimo il processo a carico del vicepresidente del Consiglio regionale, Lucio Tarquinio, e per l'ex direttore generale degli Ospedali Riuniti di Foggia, Nicola Cardinale accusati di aver modificato la gara d'appalto relativa al servizio di guardiania al Policlinico foggiano, facendola vincere alla cooperativa di vigilanza «la 133». L'udienza è slittata per un problema relativo alla composizione del collegio giudicante della prima sezione penale del tribunale di Foggia. L'inchiesta, condotta dalla Guardia di Finanza di Foggia, il 13 dicembre dello scorso anno ha coinvolto Lucio Tarquinio, Nicola Cardinale e il presidente della 133, Rosario Laccetti. Per questa vicenda è indagato anche il direttore dell'Area Patrimonio degli Ospedali Riuniti, nei confronti del quale era stata disposta l'interdizione dall'incarico. Un secondo filone d'inchiesta, invece, ha coinvolto cinque titolari di istituti di vigilanza, accusati di aver costituito una sorta di «cartello occulto» di cooperative, che secondo la Procura avrebbero turbato le gare relative all'appalto del servizio di vigilanza dell'Aci, dell'Università di Foggia, dell'Inail, del parcheggio Zuretti e del comune di Sant'Agata di Puglia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione