Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 16:54

«Gravi disservizi all'ospedale Fazzi»

Denuncia sull'ospedale di Lecce del capogruppo di Forza Italia alla Regione Puglia, Rocco Palese. «Bloccati Neuroradiologia e Urologia: che cosa fa la Asl?»
Regione Puglia - Rocco Palese LECCE - «Nella Puglia della rivoluzione gentile del centrosinistra e della cosiddetta sanità "umanizzata" capita che un intero reparto dell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce, quello di Neuroradiologia, sia di fatto bloccato a causa di una stampante rotta e che in quello di Urologia, per la mancata sostituzione di un computer rubato oltre 3 mesi fa, sia bloccato lo screening sui tumori alla prostata e alla vescica».
La denuncia viene dal capogruppo regionale di Forza Italia Rocco Palese «la situazione sarebbe grottesca se non fosse tragica. Come abbiamo denunciato in una interrogazione rivolta al presidente della Giunta e all'assessore alla Sanità, da gennaio scorso, quando fu rubato il computer che consentiva il funzionamento del Trinprob (l'apparecchio che rileva eventuale presenza di tumori alla prostata e alla vescica) nel reparto di Urologia non è possibile eseguire lo screening sui tumori».
«Da settimane, inoltre, a causa della stampante che non funziona, non è possibile stampare i referti di Tac e Risonanze Magnetiche, con inimmaginabili disagi per pazienti e medici - denuncia ancora Palese - ai pazienti le diagnosi vengono comunicate verbalmente e i medici che devono intervenire chirurgicamente su pazienti con patologie più serie, sono costretti a prendere nota a mano dei referti, leggendoli dai computer».
«È possibile che i vertici della Asl non facciano nulla per porre rimedio alle due situazioni? - si chiede ancora Palese - È possibile che in 3 mesi non si sia riusciti ad acquistare un normalissimo computer e che in settimane non sia stato possibile sostituire una stampante? Forse la giunta Vendola e l'assessore alla sanità in particolare erano troppo impegnati in campagna elettorale per occuparsi dei problemi della sanità salentina e dei disagi causati ai pazienti. Ma la campagna elettorale di questa sinistra dura ormai da un anno e fra un po' ci sono anche le elezioni amministrative che, certamente li vedranno ancora una volta impegnati in prima linea. Ci auguriamo - conclude Palese - che fra un comizio e l'altro, fra una vacanza e l'altra e fra una missione all'estero e l'altra, questo Governo regionale riesca a trovare il tempo per operare un maggior controllo sull'operato dei vertici delle Asl e, magari, fare in modo che vengano acquistati un computer ed una stampante».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione