Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 17:27

Truffa dei vigneti, da Bari 14 arresti

Operazione "Vigne nuove" ordinata dalla Procura della Repubblica del capoluogo pugliese, compiuta in mattinata dai carabinieri del Comando politiche agricole, nei confronti di una presunta associazione per delinquere distribuita - oltre che nel Sud Italia, fra Asti, Venezia, Grosseto e Siena. Gli investigatori hanno raccolto indizi di una attività illecita che avrebbe fruttato 4 milioni e mezzo di euro
BARI - Operazione del Comando carabinieri Politiche agricole. In particolare, si tratta di numerose ordinanze di custodia cautelare, eseguite in diverse regioni dai militari dei Nuclei antifrodi del Comando Carabinieri politiche agricole, disposte dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari. (Nella foto, il Procuratore della Repubblica di Bari dr. Marzano con i vertici dei Carabinieri) Bari - Il procuratore Marzano con i Carabinieri
L'operazione - denominata "Vigne nuove" - riguarda in particolare presunte truffe nel settore vitivinicolo. Essa è stata condotta nelle province di Bari, Asti, Venezia, Grosseto e Siena.
Sono intervenuti i nuclei antifrodi dei Carabinieri di Parma, Roma e Salerno, che hanno eseguito 14 ordinanze di custodia cautelare.
Fra le persone arrestate, vi sono un ex dirigente e un funzionario dell'Ispettorato provinciale Agricoltura di Bari e il direttore dell'Unione provinciale agricoltori di Asti.
Vigneto Secondo gli investigatori, sarebbe stata disarticolata un'associazione per delinquere finalizzata alla truffa a danno di privati e anche a truffa aggravata, peculato e falso in quanto i componenti del gruppo rivendevano in modo fraudolento, all'insaputa dei reali proprietari, diritti di reimpianto per uva da vino e in alcuni casi avrebbero falsificato la relativa documentazione amministrativa.
L'attività illecita avrebbe consentito agli arrestati di trarre profitti per circa 4 milioni e mezzo di euro. Gli acquirenti truffati, inoltre, potrebbero essere costretti all'espianto di circa 600 ettari di vigneti perché abusivi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione