Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 13:03

Conosci te stesso, on line è più facile

Un percorso messo a punto dal professor Piero De Giacomo, Direttore della Sezione di Clinica Psichiatrica del Dipartimento di Scienze Neurologiche e Psichiatriche Università di Bari
«Conosci te stesso» era la massima scolpita sul frontone del tempio di Apollo a Delfi ed era in pratica l'ammonimento che il dio faceva a chiunque entrava nella casa dell'oracolo.
«Conosci te stesso» è stata per secoli, ed ancora oggi, la base stessa del nostro vivere, solo che è anche il percorso in assoluto più difficile, come ben sottolinea il professor Piero De Giacomo, Direttore della Sezione di Clinica Psichiatrica del Dipartimento di Scienze Neurologiche e Psichiatriche Università di Bari, che al termine di uno studio lungo 30 anni ha messo a punto un modello di counseling on line basato su quello che tecnicamente si chiama Modello Pragmatico Elementare, in pratica un sistema per il quale attraverso domande e risposte somministrate via web si può giungere ad una più approfondita analisi di se stessi.
«L'obiettivo è costruire una mappa della mente utile non solo in ambito psicoterapeutico, ma anche e soprattutto per la vita quotidiana - spiega De Giacomo - i vantaggi si possono avere in ambito professionale o personale, riuscendo ad interpretare e stringere relazioni più coscienti di chi siamo noi e chi è l'altro».
Il test si può fare via web attraverso l'indirizzo www.pol-it.org/ital/piero2006.htm, www.pierodegiacomo.it o direttamente da www.psichiat.uniba.it, si parte da 31 frasi che servono ad identificare «come vedi te stesso» sviluppando l'analisi nel passato, nel presente e nel futuro; poi si passa a lavorare sulle frasi individuate attraverso una «griglia di impatti». Da qualche settimana seguendo il percorso on line si arriva anche a ricevere una risposta da parte dagli psichiatri che stanno seguendo questo progetto.
«In pratica - sottolinea il professore - è come la ricerca della stella polare, di un punto di riferimento che tracci la rotta. Pian piano si svelano le strade che la mente di ognuno di noi percorre. Oggi è molto di moda parlare di wellness, ecco riuscire a tracciare la mappa della propria mente è esattamente come avvicinarsi alla wellness, riuscire a stabilire con se stessi un rapporto migliore».
(R. Sche.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione