Venerdì 20 Luglio 2018 | 07:09

«La Regione sbaglia, a Mola mare pulito»

La Regione dichiara non balneabili due tratti costieri di Mola di Bari che invece, secondo l'Agenzia regionale per l'ambiente (Arpa-Puglia), sono assolutamente in regola
BARI - La Regione dichiara non balneabili due tratti costieri di Mola di Bari che invece, secondo l'Agenzia regionale per la protezione ambientale (Arpa-Puglia), sono assolutamente in regola. A scoprire la stramberia è stato l'assessore all'Ecologia e all'Ambiente di Mola, Pietro Santamaria, che proprio sulle pagine della Gazzetta aveva appreso della decisione regionale.
In effetti, lo scorso 4 aprile, la giunta pugliese si è occupata di varie questioni (dalla centrale termoelettrica di San Severo, allo Iacp di Lecce) e - come ha riportato il sito ufficiale dell'ente (http://www.regione.puglia.it/quiregione/homenew.php?sid=3691&query=) - tra le altre, ha individuato le zone di Puglia in cui sarà vietato fare il bagno durante la stagione estiva, ormai prossima.
«I punti di prelievo - spiega la nota della Regione - sono quelli segnalati nella mappatura Arpa Puglia». Scorrendo l'elenco delle zone «non idonee» della provincia di Bari si scopre che vengono dichiarate off-limit per l'estate 2006 le aree «camping Caloria e Fc Mola sud (056 e 128)».
C'è da dire che proprio per porre rimedio al problema delle acque inquinate, il Comune di Mola ha preso una serie di iniziative anche molto impegnative da un punto di vista progettuale e degli investimenti. Si può ben immaginare, quindi, che salto abbia fatto sulla sua sedia l'assessore comunale Santamaria quando ha letto della decisione regionale. Così, presa carta e penna, ha scritto all'Arpa chiedendo chiarimenti e spiegando che: «Il punto camping Caloria (il camping non esiste più da oltre 10 anni) e il punto Fc Mola sud (056 e 128), fino a qualche anno fa, sono stati i punti più critici per la qualità delle acque di balneazione del nostro Comune, perché si trovano nelle vicinanze del depuratore. Dallo scorso anno, però, le acque del depuratore vengono portate a 800 m dalla costa con una condotta sottomarina e i risultati che abbiamo ricevuto dall'ARPA nel 2005 non indicano per nessuno dei punti campionati valori di coliformi fecali maggiori di 100 ufc.».
La risposta dell'Arpa non si è fatta attendere. «Sì, è vero - ha detto Giovanni Stevanato del Dipartimento Provinciale di Bari dell'ARPA Puglia - dai controlli che abbiamo effettuato nel 2004 e nel 2005 risulta che le due aree dichiarate non balneabili dalla Regione Puglia, in realtà sono in regola con i limiti fissati dalla legge 470 del 1982».
E quindi ci si può fare il bagno senza correre rischi?
«Sì».
Ma chi fornisce i dati delle analisi alla Regione?
«Li forniamo noi, sia al Ministero, sia all'Assessorato regionale alla Sanità. E li abbiamo inviati anche nel 2005».
Marisa Ingrosso

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 

PHOTONEWS