Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 07:54

«Il progetto del rigassificatore è a posto»

Lo afferma l'amministratore delegato di Brindisi Lng, Battistini, commentando la decisione del Tribunale Civile che ha rigettato il reclamo del Comune di Brindisi
BRINDISI - «Questa decisione conferma che il progetto ha seguito tutte le norme vigenti dimostrando la legittimità e la trasparenza delle informazioni»: lo afferma l'amministratore delegato di Brindisi Lng, Giorgio Battistini, commentando la decisione con la quale il 5 aprile scorso il Tribunale Civile di Brindisi ha respinto, con provvedimento non più appellabile, il reclamo proposto dal Comune di Brindisi contro la realizzazione da parte della società Brindisi Lng del rigassificatore. Per la società si tratta di un ennesimo via libera alla costruzione dell'impianto in località Capo Bianco.
«Il Giudice del reclamo - fa rilevare la società Brindisi Lng in una nota - ha ritenuto che non sussistesse la prova di una concreta pericolosità dell'impianto di rigassificazione nè per la salute pubblica nè per la salubrità ambientale.
Il Collegio ha, infatti, rilevato che il procedimento amministrativo seguito è immune da censure di legittimità. L'avvenuto rilascio del nullaosta di fattibilità esclude la pericolosità dell'impianto».
Battistini afferma nella nota che «l'aperta disponibilità a tutte le richieste non solo in sede giuridica ma anche da tutte le istituzioni e cittadini ha portato una sempre più vasta opinione pubblica a credere in questo progetto quale primo stimolo per una ripresa economica e sociale del territorio brindisino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione