Cerca

Giovedì 18 Gennaio 2018 | 16:42

Fare impresa ottimizzando entropia

Il presidente del Consorzio barese Costellazione Apulia: «La nostra idea è valorizzare le esternalità». Obiettivo è avviare una nuova società
BARI - «Siamo abituati a guardare la nostra storia solo attraverso i progressi, ignorando i rifiuti. Quel che conta è il prodotto, non il rifiuto, ma la nostra idea è che diventi possibile valorizzare le esternalità, i rifiuti del nostro fare». Lo ha detto il presidente del Consorzio Costellazione Apulia, Vito Manzari, presentando a Bari il progetto «Avanzare» cofinanziato dall'Ue con il Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) nel Piano operativo regionale (Por) Puglia 2000/2006. Obiettivo del progetto è costruire entro un anno un'impresa che produca prodotti e servizi secondo il modello delle «esternalità positive».
«Una esternalità - ha detto Manzari - si manifesta quando l'attività di produzione o di consumo di un soggetto influenza, negativamente o positivamente, il benessere di un altro soggetto, senza che quest'ultimo riceva una compensazione o paghi un prezzo, nel caso di impatto positivo, pari al costo o al beneficio sopportato/ricevuto».
Il consorzio Costellazione Apulia raccoglie una cinquantina di piccole e medie imprese.
Il progetto - ha spiegato ancora il presidente del Consorzio - intende costruire tra le piccole e medie imprese (Pmi) pugliesi un sistema di collaborazione che incentivi le opportunità offerte dall'uso delle esternalità positive. «Esempi di esternalità positive - ha continuato - sono la decisione di un'impresa di attivare corsi di formazione cui si associano effetti esterni positivi come la disponibilità, in una certa area, di manodopera qualificata o il Car Sharing, l'auto in condivisione, un innovativo servizio che permette di viaggiare in città in maniera intelligente e con risvolti favorevoli per l'ambiente».
Per il coordinatore del Comitato di regia del progetto 'Avanzarè, Roberto Lorusso, «l'atto conclusivo di un percorso durato due anni sarà il Forum Una nuova impresa per un mondo migliore, organizzato dal 30 marzo al 1 aprile ad Ostuni nella Relais Masseria Montalbano». «Ci saranno in tutto - ha aggiunto Lorusso - tre forum, che porteranno alla costituzione e all'avviamento del nostro nuovo business supportato da una piattaforma info-telematica sul web che assumerà il ruolo di sistema nervoso della comunità dei partecipanti al progetto».
Il progetto si avvale della consulenza scientifica del Dipartimento d'Ingegneria Gestionale del Politecnico di Bari e del Dipartimento di Psicologia dell'Università di Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400