Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 04:02

Abusi incestuosi su bimba di 5 anni

Arrestato a Foggia un bracciante agricolo di 45 anni di origine albanese, in precedenza aveva abusato della figlia più grande di 16 anni
FOGGIA - Avrebbe compiuto abusi sessuali nei confronti della figlioletta che all'epoca dei fatti aveva cinque anni. Per questa ragione i carabinieri della Compagnia di San Severo hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Lucera, Carlo Chiriaco, su richiesta del pm De Luca, nei confronti di un cittadino albanese, che risiede in un Comune della provincia di Foggia.
Il provvedimento restrittivo scaturisce da indagini svolte dai militari dell'Arma, dopo che la madre della bimba un anno fa ha presentato denuncia. Nel corso della conferenza stampa tenutasi oggi nel Comando provinciale dei carabinieri, sono stati resi noti alcuni particolari sulla vicenda.

Lo scorso anno l'uomo, approfittando dell'assenza della moglie ricoverata in ospedale a Foggia, dopo aver spogliato la figlioletta di 5 anni si era spogliato a sua volta e tutti e due si erano infilati nel letto. In quella circostanza l'uomo aveva mandato via l'altro figlio di 10 anni, dicendogli di andare a prendere una scheda telefonica. Al ritorno della madre a casa, la bambina e il fratellino avevano raccontato tutto. Dopo la denuncia ai carabinieri, sono stati compiuti accertamenti e verifiche che hanno indotto il gip Chiriaco ad emettere l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell'albanese, su richiesta del pubblico ministero.
A quanto si è appreso, l'uomo, un bracciante agricolo di 45 anni, residente in Italia da dieci anni, avrebbe già compiuto in precedenza violenza anche sulla figlia più grande, all'epoca dei fatti sedicenne. L'episodio riguardante la ragazza sarebbe avvenuto nel 2004 ma la denuncia presentata è stata successivamente ritirata dalla moglie. Dopo un anno, quindi, le attenzioni dell'uomo, che viveva con la famiglia a Torremaggiore (Foggia), si sono spostate sulla figlia più piccola, approfittando del fatto che la moglie era ricoverata in ospedale per una frattura. Ora i due figli più piccoli della coppia, che oggi hanno 6 e 11 anni, sono stati affidati ad una casa-famiglia, mentre la sedicenne, nel frattempo divenuta maggiorenne, si è trasferita in una località del Nord Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione