Mercoledì 18 Luglio 2018 | 01:09

Processo Farma-truffa: udienza al 6 aprile

In quell'occasione il Gip deciderà sulla richiesta di interdizione dall'attività, avanzata dalla Procura nei confronti di otto società farmaceutiche indagate a Bari
BARI - E' stata aggiornata al 6 aprile prossimo l'udienza dinanzi al gip del Tribunale di Bari Chiara Civitano che dovrà decidere sulla richiesta di interdizione dall'attività avanzata dalla Procura nei confronti di otto società farmaceutiche indagate a Bari nel procedimento sulla responsabilità amministrativa delle persone giuridiche. Nella prossima udienza il giudice potrebbe riservarsi la decisione oppure disporre una perizia sugli atti prodotti dalle difese.
Secondo il pm inquirente Ciro Angelillis, le otto società farmaceutiche, assieme alla Pfizer, per la quale non è stata chiesta la misura interdittiva, sono in qualche modo coinvolte nella presunta farma-truffa da 20 milioni di euro ai danni del Servizio sanitario nazionale. Tutte e nove le società indagate (che respingono le accuse) hanno ricevuto nel gennaio scorso un avviso di garanzia in base alla legge 231 del 2001 che riguarda la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche.
La richiesta cautelare riguarda le società Bracco, GlaxoSmithKline, Biofutura, Novartis, AstraZeneca, Lusofarmaco, Recordati e Bristol che nelle scorse settimane, tramite i propri legali, hanno prodotto al gip una mole di documenti in base ai quali ritengono di aver dimostrato che i nuovi modelli organizzativi adottati sono tali da impedire il compimento di una serie di reati che la Procura di Bari contesta anche ad alcuni loro dipendenti con riferimento agli anni 2002 e 2003. Nell'udienza del 6 aprile prossimo, quindi, il gip potrebbe decidere di affidare ad uno o più periti il compito di verificare l'efficacia dei modelli organizzativi adottati e il rispetto del codice etico attestata dagli atti prodotti dalle difese.
Secondo il pm Angelillis, la truffa è stata compiuta da diverse associazioni per delinquere composte da dirigenti, capi area e informatori scientifici di case farmaceutiche, in concorso con farmacisti e medici di base compiacenti. Alle 126 persone coinvolte nel procedimento sulle persone fisiche è stata notificata richiesta di rinvio a giudizio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 
Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

 

PHOTONEWS