Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 16:17

Trapianti, la Puglia fanalino di coda

Il direttore del Centro trapianti regionale, Francesco Paolo Schena: la regione ha una media di donazioni di organi del 6,5 contro il 27,5 della Toscana
BARI - La Puglia ha una media di donazioni di organi del 6,5 contro il 27,5 di regioni come la Toscana anche se Bari è al decimo posto tra i 39 Centri trapianti italiani. I due dati sono stati forniti dal direttore del Centro trapianti Puglia, Francesco Paolo Schena all'apertura del XVII convegno dell'Associazione interregioanle trapianti.
«La Puglia - ha spiegato - con il suo basso numero di donatori ancora abbassa la media dell'associazione cui appartiene per donazioni; per questo da anni stiamo lavorando per far crescere la cultura delle donazioni e la consapevolezza che quella parte dei 133 milioni di euro spesi fuori Regione per i trapianti non ha ragione di essere».
In Puglia intanto dal 1992 sono stati eseguiti 787 trapianti di rene, 128 sono stati i trapianti di fegato dal 2001 e 11 dal 2003 quelli di cuore mentre i trapainti di cornee ammontano a 868; e intanto si aspetta la riattivazione presso "Asclepios" al Policlinico di Bari del centro per i trapianti di cuore, il potenziamento per quelli di fegato e l'avvio di rene-pancreas. «Inoltre - ha aggiunto Schena - con la Regione stiamo realizzando un centro per i trapianti di rene in Albania, a Tirana dove lavoreranno chirurghi trapiantisti formati a Bari».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione