Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 21:00

Si cambia d'abito dopo rapina: arrestato

Lo stratagemma non è bastato ad un pregiudicato di Cerignola per farla franca. L'uomo è stato ugualmente riconosciuto ed arrestato
CERIGNOLA (FOGGIA) - Nonostante si sia velocemente cambiato d'abito in un portone vicino al luogo dove era appena stata compiuta una rapina, un uomo è stato riconosciuto e arrestato con l'accusa di essere il rapinatore. L'uomo è Raffaele Strafile, di 33 anni, di Cerignola, con precedenti penali, che è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di polizia.
Secondo una ricostruzione dell'accaduto fatta dagli investigatori, un uomo, con il volto coperto con una calzamaglia e armato con una pistola, ha fatto irruzione in una macelleria e, minacciando il proprietario con l'arma, si è fatto consegnare il danaro che era nella cassa, circa 300 euro. Il rapinatore è quindi fuggito a piedi.
Nell'ambito delle indagini avviate subito dopo, gli agenti hanno individuato un uomo, con una voluminosa busta in plastica, mentre usciva dal portone di un condominio. Gli investigatori hanno fatto un controllo e nella busta hanno trovato un giubbotto, un maglione e una pistola (un'arma giocattolo modificata): secondo gli investigatori, erano quelli che l'uomo aveva utilizzato per compiere la rapina. A Strafile sono stati trovati anche i 300 euro che il macellaio era stato costretto a consegnare. E' stato proprio il titolare del locale a riconoscere negli indumenti che Strafile portava nella busta gli abiti che indossava il rapinatore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione