Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 13:06

A rischio crollo strada per Carlantino

La provinciale foggiana ha subito uno scivolamento. Formato una specie di «scalino» con una tenuta instabile: se franasse, il Comune resterebbe isolato
FOGGIA - La provinciale che collega Carlantino a Celenza Valfortore è di nuovo a rischio crollo. Circa a metà strada fra i due comuni, la carreggiata ha subito uno scivolamento provocando una specie di «scalino» mettendo a serio rischio la tenuta della stessa. Se ciò dovesse verificarsi, per il comune di Carlantino significherebbe l'isolamento, non avendo il piccolo comune del Preappennino settentrionale altre vie d'uscita. La strada che collega il comune carlantinese a quello molisano di Colletorto, infatti, è ormai chiusa al traffico da diversi mesi, sempre per la presenza di frane. Dunque, ancora una volta fra gli abitanti di Carlantino torna la paura.
La settimana scorsa il sindaco del paese che sovrasta la diga di Occhito, Vito Guerrera, commentando negativamente gli scarsi fondi stanziati per la provinciale, aveva sperato che in questi ultimi giorni d'inverno il tempo fosse clemente altrimenti, aveva detto il primo cittadino, «rischiamo grosso, come la tenuta stessa della strada provinciale, unico collegamento che il mio paese ha con il resto del mondo». Purtroppo così non è stato. Infatti, le abbondanti piogge e nevicate dell'ultimo fine settimana hanno gravemente peggiorato l'intero tratto della provinciale, caratterizzato da altre sette frane. In alcuni punti la carreggiata si è dimezzata, diventando un'unica corsia.
Guerrera ha chiesto l'intervento immediato della Provincia di Foggia per il tratto più critico della provinciale e la messa in sicurezza dell'intero percorso stradale, obiettivo sicuramente difficile da raggiungere considerati i 120.000 euro messi a disposizione Palazzo Dogana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione