Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 21:01

«Il nuovo Cpt pugliese è secretato»

Con questa motivazione (c'è una decisione in tal senso del Ministero dell'Interno) il prefetto di Bari ha negato l'accesso alla struttura da parte della Ausl Ba/4
BARI - Il Cpt di Bari è stato regolarmente collaudato dai Servizi integrati delle infrastrutture e dei trasporti di Puglia e Basilicata e la struttura è secretata, secondo quanto disposto dal Ministero dell'Interno. Con questa motivazione il prefetto di Bari, Tommaso Blonda, ha negato l'autorizzazione, che la Ausl «Bari 4» aveva chiesto, di fare un sopralluogo per accertare le condizioni igienico-sanitarie dei locali del Cpt che si trova nel quartiere San Paolo.
A rendere nota la risposta della Prefettura, che è stata notificata al sindaco, Michele Emiliano, un comunicato del Comune. Nei giorni scorsi l'assessore comunale all'ambiente e igiene pubblica, Maria Maugeri, aveva sollecitato l'Ausl a chiedere questo sopralluogo per accertare le condizioni igienico sanitarie dei locali del Cpt attivato nei giorni scorsi.
Nella lettera - prosegue il comunicato - si segnala inoltre che «l'atto di collaudo tecnico amministrativo di un'opera statale tiene luogo al regolare rilascio delle certificazioni di agibilità e/o abitabilità». La Ausl viene infine informata del fatto che la richiesta di sopralluogo nel Cpt, inoltrata su sollecito dell'Amministrazione comunale di Bari, è stata comunque inviata al ministero dell'Interno perchè possa essere valutata; «questo nonostante l'istanza sia stata motivata dagli allagamenti verificatisi nella struttura in seguito alle abbondanti piogge e dai possibili rischi igienico-sanitari connessi a tali eventi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione