Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 16:11

Puglia: via libera a Ddl riordino Sanità

Tra l'altro, sarà assunto nuovo personale ausiliario e infermieristico in modo da trasformare i contratti precari in contratti a tempo indeterminato
BARI - Via libera questo pomeriggio da parte della giunta regionale della Puglia al disegno di legge che riordina il piano sanitario. Dopo la conferenza dei capigruppo di maggioranza di centrosinistra con il presidente Nichi Vendola e l'assessore alle Politiche della Salute Alberto Tedesco, la giunta ha approvato lo schema di delibera che rivede i distretti, riforma il 118, che si organizzerà su base regionale, e soprattutto integra i servizi sociali con quelli sanitari, con una particolare attenzione alle politiche dell'ambiente e della programmazione economica.
I distretti socio-sanitari verranno integrati con i Piani di zona in modo da evitare conflitti e sovrapposizioni dei servizi forniti tra i Comuni e le Asl. Arriva anche l'istituzione del Comitato regionale per la programmazione socio sanitaria, con la novità della consultazione permanente del territorio sulle scelte in materia e a tutti i livelli. Il provvedimento prevede anche la riforma degli accreditamenti degli enti ecclesiastici in modo da sbloccare le strutture di eccellenza gravate da eccessivi deficit, al fine di instaurare un nuovo rapporto con le aziende della sanità privata, e anche lo sblocco per l'assunzione di nuove unità di personale ausiliario e infermieristico in modo da trasformare i contratti precari in contratti a tempo indeterminato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione