Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 20:18

Nave San Giorgio verso il Mare del Nord

Lasciato il porto di Brindisi, l'unità anfibia della MM prenderà parte ad una complessa esercitazione Nato denominata Brilliant Mariner 2006. A bordo 200 marinai e Marò
BRINDISI - E' partita ieri da Brindisi, con rotta verso il Mare del Nord, Nave San Giorgio, l'Unità da Trasporto Anfibio della Marina Militare che prenderà parte ad una delle più importanti esercitazioni nell'ambito della Forza di Reazione Rapida della Nato (Nato Response Force): la "Brilliant Mariner 2006".
L'esercitazione, che si svolgerà tra il 24 marzo ed il 6 aprile ed avrà come teatro un'area racchiusa tra il German Bight, il Mare del Nord e gli stretti dello Skagerrak e del Kattegat, nasce dall'esigenza di preparare la componente navale della NRF e dei Paesi partner alla interoperabilità in acque litoranee ed in contesti asimmetrici caratterizzati da minacce multiple, presentandosi come fondamentale occasione per valutare ed implementare prontezza operativa e qualità dell'addestramento.
Nave San Giorgio, al comando del Capitano di Vascello Stefano Gennari, ha un equipaggio di 200 marinai, imbarca 3 elicotteri SH 3D per la sorveglianza marittima, ed una aliquota di personale del Reggimento San Marco.
Saranno oltre ottanta le unità, tra navi, sommergibili ed aeromobili di ben venti Paesi, impegnate come forza integrata Nato in esercitazioni di risposta alle crisi (peace-keeping), nell'evacuazione di personale non-combattente, nel supporto anti-terrorismo e nella gestione delle conseguenze degli eventi Cbrn (Chemical-Biological-Radiological-Nuclear).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione