Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 18:06

Dal 27 marzo nuovi voli Bari-Bruxelles

Palese sarà collegato, tre volte alla settimana (lunedì, mercoledì e sabato), con voli, a tariffa ridotta, della compagnia aerea belga «low fare» Virgin Express
BARI - Dal prossimo 27 marzo l'aeroporto di Bari-Palese sarà collegato, tre volte alla settimana (lunedì, mercoledì e sabato), con Bruxelles con voli della compagnia aerea belga «low fare» Virgin Express. Nei mesi di luglio e agosto si passerà a quattro voli settimanali: La tariffa di sola andata sarà a partire da 49,99 euro incluse le tasse.
«Si tratta di avvicinare la Puglia all'Europa - ha detto l'amministratore della Seap, Domenico Di Paola, presentando la nuova iniziativa - che concretizza sempre di più il nostro impegno per il miglioramento della qualità dei nostri aeroporti al servizio della nostra comunità». Per l'assessore regionale ai trasporti, Mario Loizzo, si sta mettendo in atto «una politica dei trasporti che individui nuovi collegamenti per ampliare i contatti con l'Europa, non solo dal punto di vista economico ma anche turistico che può condurre nella nostra regione nuovi flussi di interessi».
Soddisfazione è stata espressa anche dall'assessore regionale al turismo, Massimo Ostilio, « perchè - ha detto - Bruxelles rappresenta la capitale europea da cui ci si può collegare sempre più e meglio con il resto del territorio del nord. Migliorando l'offerta turistica, la Puglia sarà più vicina al mondo culturale ed economico del resto d'Europa».
La Virgin express - ha precisato il dirigente della compagnia aerea, Geert Sciot - per la prima volta serve Bari e la Puglia. L'aeroporto barese sarà collegato con Bruxelles con voli diretti della durata di due ore e 25 minuti; la compagnia ha messo a disposizione 27 mila posti al prezzo promozionale di sola andata di 49,99 euro. Ad aprile i velivoli utilizzati saranno Avro RJ, mentre da maggio tutti i voli saranno operati con Boeing 737-400.
«L'aeroporto di Bari - ha detto il direttore generale degli aeroporti di Puglia, Marco Franchini - vuole essere competitivo con le aerostazioni europeee non solo dal punto di vista dell'offerta alla clientela, che sta migliorando ampliandosi sempre più, ma anche dal punto di vista ambientale; infatti, attiveremo entro l'anno i pannelli fotovoltaici per la produzione di energia e stiamo mettendo a punto il percorso 'fitness' intorno all'area dei parcheggi in mezzo al verde».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione