Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 20:56

Trasporti, ecco le novità in Puglia

L'assessore regionale, Mario Loizzo, ha presentato Osservatorio (che, tra l'altro, verificherà l'efficienza degli investimenti) e Agenzia per la mobilità (Arem)
BARI - Il sistema dei trasporti pugliesi è ad una svolta programmatica ed operativa grazie alla attivazione dell'Osservatorio e della Agenzia per la mobilità (Arem). «Si tratta di una novità significativa - spiega l'assessore regionale ai trasporti, Mario Loizzo - un tassello per la ricostruzione della politica dei trasporti che è stata a lungo trascurata, si è andati avanti per inerzia. L'Osservatorio avrà il compito di coinvolgere gli enti locali, l'associazionismo e le rappresentanze sociali ed imprenditoriali, la componente scientifica ed universitaria nel rilevamento dei dati sulla mobilità regionale, nel monitoraggio dell'efficienza e della produttività, nella verifica dell'efficienza degli investimenti e del grado di integrazione modale». «All'Agenzia per la mobilità - ha detto Loizzo - sarà affidato il compito di pianificare, controllare, monitorare e gestire i processi necessari a realizzare tutti gli adempimenti legati al corretto funzionamento del sistema trasportistico regionale». «Si vuole creare - ha proseguito Loizzo - un sistema integrato di trasporti che si potrà attivare solo grazie all'aggiornamento del Piano triennale dei trasporti nel quale procederemo nelle nostre scelte prioritarie che verranno rese esplicite. Ci occuperemo della intermodalità non solo tra la rete ferroviaria ed il sistema di trasporto su gomma ma anche sul sistema portuale, in particolare di Bari, Brindisi e Taranto definendo nel migliore dei modi la loro funzionalità e la loro specificità e specializzazione lavorando affinchè esista un sistema sinergico di trasporto». «Ci attiveremo al più presto - ha sottolineato Loizzo - anche per fare il primo Piano triennale dei servizi, razionalizzando l'esistente e programmando il futuro, seguendo le nuove dinamiche del pendolarismo regionale per offrire una specifica offerta che tuteli il diritto dei pugliesi alla mobilità». «La scelta del direttore dell'Agenzia - ha spiegato Loizzo - nella figura dell'ingegnere Agostino Romita non è di tipo politico, ma nasce dalla valutazione dell'esperienza di uomo pugliese esperto del sistema dei trasporti. La legge prevede che entro 60 giorni venga struttura l'Agenzia con una sua pianta organica che vogliamo di grande professionalità per la quale abbiamo attivato anche il Politecnico di Bari per contattate tutti i migliori esperti in materia trasportistica affinchè ci si possà avviare al più presto alla fase operativa del programma». «Il lavoro sarà impegnativo - ha detto Romita - la pianificazione e la gestione del sistema dei trasporti pugliese punterà a garantire la mobilità alle fasce sociali più deboli perchè si ritiene fondamentale l'importanza del costo del trasporto nella politica sociale, se riusciremo a trasformare parte del trasporto privato in trasporto pubblico faremo un significativo passo in avanti per l'economia dell'intera regione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione