Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 13:48

Scommesse sportive: Puglia "super"

La provincia di Brindisi al 4° posto della classifica nazionale (nel 2005 106.642.248 euro), dopo Napoli, Roma e Milano. Bari al 5° posto, Taranto al 10°
Le province italiane dove si scommette di più sono quelle di Napoli e Roma, che da sole raccolgono un quarto (24,3%) delle scommesse sportive che nel 2005 hanno sfiorato gli 1,5 miliardi di euro di raccolta, mentre nel primo bimestre 2006 si è già a 358 milioni di euro: le stime, fatte dall'agenzia Agicos, parlano di un dato complessivo 2006 di 2 milioni di euro, anche grazie al traino dei prossimi mondiali di calcio di Germania.
È in generale il Sud ha proporre i dati più importanti, con piccoli centri come Brindisi che mostrano volumi di raccolta da grandi città.
Rispetto ai 1.468 milioni di euro del 2005 delle scommesse sportive a quota fissa.

La provincia dove si è raccolto di più è stata Napoli con 189,9 milioni di euro, seguita da Roma con 168,0 milioni di euro. Ecco le 10 province italiane dove si è giocato di più in tutto il 2005:

- Napoli 189.940.491 euro;
- Roma 168.035.964 euro;
- Milano 107.129.973 euro;
- Brindisi 106.642.248 euro;
- Bari 58.497.957 euro;
- Palermo 43.658.094 euro;
- Torino 43.441.923 euro;
- Salerno 35.372.082 euro;
- Catania 33.515.043 euro;
- Taranto 30.773.619 euro.

Tra le particolarità, il «fenomeno Brindisi», che ha una raccolta da grande città e il record delle giocate pro capite, una situazione che è simile in quasi tutta la Puglia (anche se la regione con più scommesse è la Campania) che piazza nella top ten Bari e Taranto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione