Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 16:17

Sequestrata discarica a Canosa

I carabinieri del Noe: smaltiva 200mila metri cubi di rifiuti speciali in più di quelli consentiti dalla legge; non era dotata di valutazione di impatto ambientale
FOGGIA - Una discarica di Canosa di Puglia è stata posta sotto sequestro dai carabinieri del Noe, il Nucleo Operativo Ecologico, di Bari nel corso di importanti indagini.
I militari hanno scoperto che la discarica, in Contrada Tufarielle, smaltiva 200mila metri cubi di rifiuti speciali non pericolosi in più di quelli consentiti dalla legge in base alla grandezza della ditta pugliese. Inoltre i carabinieri hanno accertato che la discarica operava senza la preventiva e obbligatoria procedura di valutazione di impatto ambientale e in deroga alla legge dell'amministrazione provinciale di Bari che fissa i quantitativi massimi di rifiuti da smaltire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione