Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 04:08

Foggia - Sfregiato lavavetri

Vittima un giovane clandestino marocchino di 17 anni aggredito per vendetta da un connazionale al quale non aveva chiesto il «permesso» di mendicare
FOGGIA - Lavava i vetri delle auto nei pressi del cavalcavia di viale Fortore a Foggia senza però aver chiesto il «permesso» e così è stato aggredito e brutalmente ferito al volto da un connazionale che non gradiva la sua presenza. Vittima un giovane clandestino marocchino di 17 anni, che ieri sera ha attirato l'attenzione di una pattuglia dei carabinieri nei pressi di via Scillitani. Il 17enne, che aveva una profonda ferita al volto, ha condotto gli investigatori in viale Fortore e ha indicato il suo aggressore: Hamid Tadili, di 19 anni, arrestato con l'accusa di rapina e lesioni gravissime.
Secondo la ricostruzione dei militari, avrebbe colpito al volto il connazionale con una bottiglia rotta e con il bastone utilizzato per lavare i vestiti, rubandogli anche 7 euro e 20 centesimi, che sono stati trovati nelle sue tasche. Medicato al pronto soccorso degli Ospedali Riuniti di Foggia il 17enne ha riportato ferite guaribili in 20 giorni, anche se su una guancia porterà per sempre una brutta cicatrice.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione