Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 20:42

Cigni uccisi - Storace e Tedesco ai ferri corti

Sdegnato l'assessore regionale pugliese alla Sanità, Alberto Tedesco, dopo che il ministro ha accusato la Regione di cattivo coordinamento nella vicenda aviaria. Portavoce Storace: abbiamo solo risposto all'accusa falsa di aver disposto l'abbattimento dei cigni
BARI - «Se fino ieri i sentimenti espressi dal presidente della Regione nei confronti dell'iniziativa unilaterale promossa dal ministero della salute di abbattimento di quattro cingi reali in Puglia erano di rammarico per la totale mancanza di informazione, oggi si trasformano in sconcerto per le dichiarazioni infondate del ministro Storace». Lo afferma l'assessore regionale pugliese alla Sanità, Alberto Tedesco, in riferimento alle dichiarazioni fatte ieri sera dal ministro Storace in risposta alle proteste della Regione Puglia che non era stata informata dell'abbattimento di quattro cigni nell'oasi di Torre Colimena a Manduria (Taranto) da parte di veterinari dell'Istituto nazionale per la fauna selvatica. Storace aveva tra l'altro accusato la Regione di cattivo coordinamento nella vicenda aviaria.
«Confermo che la Regione Puglia è stata totalmente tenuta all'oscuro circa la suddetta iniziativa - afferma Tedesco - nel mentre uomini armati si aggiravano nel territorio e catturavano e uccidevano gli esemplari in questione e si allontanavano senza lasciare traccia di sè e senza informare i locali servizi di prevenzione, nemmeno nelle successive 48 ore».
«Altro che scoordinamento dell'attività della Regione! - afferma ancora - qui siamo di fronte ad atteggiamenti insostenibili che hanno incrinato un clima di collaborazione che aveva prodotto i positivi risultati più volte rimarcati dallo stesso ministro della salute». «E' evidente - conclude Tedesco - che il clima elettorale riesce a togliere persino la più naturale serenità di giudizio».

PORTAVOCE STORACE A TEDESCO: ACCUSA INCOMPRENSIBILE
«La nota dell'assessore Tedesco è incomprensibile. Abbiamo semplicemente risposto all'accusa falsa di aver disposto l'abbattimento di quattro cigni»: è quanto dichiara Pierguido Cavallina, portavoce del ministro della Salute Francesco Storace, replicando alle affermazioni dell'assessore regionale pugliese alla sanità, Alberto Tedesco, che aveva parlato di «sconcerto per le dichiarazioni infondate del ministro Storace».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione