Cerca

Giovedì 18 Gennaio 2018 | 14:56

Dopo condanna, sindaco Taranto si dimette

Condannata ad 1 anno e 4 mesi (pena sospesa) per aver favorito una società della gestione dei rifiuti, Rossana Di Bello (Partito dei Moderati) ha dato le dimissioni
TARANTO - Il sindaco di Taranto, Rossana Di Bello (Partito dei Moderati), si è dimesso dall'incarico. L' annuncio è stato dato ufficialmente questa sera con una lettera aperta inviata agli organi di informazione dall' ufficio stampa del Comune. Il primo cittadino, a capo di una giunta di centrodestra, ha già formalizzato le dimissioni nelle mani del segretario generale del Comune di Taranto, Vincenzo Specchia.
La decisione di dimettersi è conseguente alla condanna ad un anno e quattro mesi di reclusione, con sospensione della pena, inflittagli oggi dal gup del Tribunale di Taranto Pio Guarna per abuso d' ufficio e falso ideologico per l'affidamento nel 2000 alla società Termomeccanica della gestione dell'inceneritore dei rifiuti cittadino.
Oltre alla condanna, il gup ha irrogato al sindaco l'interdizione dai pubblici uffici per sei mesi, non ancora esecutiva perchè subordinata all'eventuale appello.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400