Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 02:16

«I quotidiani in classe», successo in Puglia

11 testate lette e commentate in 25 classi, 800 ragazzi coinvolti in tutta la regione, 10mila copie movimentate: sono le cifre della terza edizione del progetto del Consiglio regionale, pronto a ripartire dal 17 febbraio al 28 aprile
BARI - Undici testate quotidiane lette e commentate in 25 classi (20 superiori, 5 della media inferiore), 800 ragazzi coinvolti in tutta la regione, diecimila copie movimentate complessivamente: «I quotidiani della tua Puglia in classe» dà i numeri e già punta a superarli. Alla terza edizione, il progetto del Consiglio regionale riparte proprio dal consenso registrato. «E' un'iniziativa che vogliamo incrementare, per numero di istituti coinvolti e per copie diffuse nelle scuole. - ha assicurato il presidente, Pietro Pepe - Merita il nostro sostegno e l'ormai prossima autonomia organizzativa, funzionale e contabile del Consiglio regionale, ci permetterà di potenziare quello che si è rivelato uno strumento per costruire una concezione multiculturale della partecipazione dei giovani», ha osservato ancora Pepe nell'illustrare in una conferenza stampa l'edizione 2005-2006 del progetto, pronto a partire dal 17 febbraio al 28 aprile. Gestito dalla struttura di comunicazione del Consiglio, d'intesa con l'Ufficio scolastico regionale, è realizzato con la collaborazione di partner istituzionali. L'Ordine dei giornalisti assicura la partecipazione di giornalisti, il Corecom fornisce esperti di comunicazione, l'Irre Puglia segue l'andamento didattico.
Si svolge per «moduli didattici, veri stages informativi» e vuole far conoscere la Puglia ai suoi ragazzi, attraverso i media della carta stampata che ogni giorno, ha detto il presidente Pepe, «trasferiscono fatti, opinioni, tradizioni, insomma la realtà quotidiana della nostra regione». Le testate sono undici, compresi i dorsi locali di due quotidiani nazionali: La Gazzetta del Mezzogiorno, la Repubblica Bari, Corriere del Mezzogiorno, Bari Sera, il Sole 24 Ore Sud, Puglia, Quotidiano di Bari e di Foggia, Corriere del Giorno, Nuovo Quotidiano di Puglia, Taranto Sera e Paese Nuovo. Un volumetto, «L'informazione liberata», assiste i docenti come manuale d'uso per «l'approccio al tema unificante dell'identità regionale». Il presidente dell'Ordine dei Giornalisti di Puglia, Michele Partipilo, ha sottolineato questo ulteriore sforzo progettuale, accogliendo con favore «la volontà politica dell'Ufficio di Presidenza di potenziare un intervento che può contribuire a far crescere il senso civico di questa regione». Irrobustirlo è «una scelta intelligente». Alla conferenza stampa sono intervenuti per l'Irre Francesca Massimeo e per il Corecom Anna Montefalcone. La lettura dei quotidiani in classe si collega agli altri progetti che aprono un canale di comunicazione e di conoscenza tra l'istituzione consiliare e gli studenti. Sono le visite guidate al palazzo di via Capruzzi e il Parlamento dei giovani, penalizzati, come tutta l'attività consiliare, ha ammesso il presidente Pepe, dalla mancanza di una sede adeguata. Anche su questo problema c'è l'impegno a superare i contrattempi che ostacolano la realizzazione della nuova sede nel capoluogo regionale, handicap storico per Giunta e Consiglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione