Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 19:58

La Puglia non rifiuta l'immondizia campana

Il presidente Nichi Vendola scrive una lettera al Capo Dipartimento della Protezione Civile, Guido Bertolaso, per evitare alcune polemiche già sollevate
BARI - Non spetta alla Puglia e non spetta al commissario delegato per l'emergenza ambientale dare o rifiutare permessi per quanto riguarda il trasferimento dei rifiuti da una regione all' altra: è quanto sostiene il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, in una lettera inviata al Capo Dipartimento della Protezione Civile, Guido Bertolaso, riferita allo smaltimento dei rifiuti solidi della Regione Campania.
Nella lettera - informa un comunicato della Regione Puglia - Vendola torna a parlare della questione dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani della Regione Campania, sottolineando come l'operazione coordinata dal Prof. Michele Greco, Soggetto Attuatore delle ordinanze di Protezione Civile relative alla gestione dei rifiuti urbani in Campania, «non è assoggettabile ad alcuna specifica autorizzazione della Regione Puglia nè tanto meno a quella del Commissario Delegato per l'Emergenza Ambientale in Puglia, così come deriva dall'ordinanza di Protezione Civile del 2002, che assegnava al Commissario Delegato solo la tematica dei rifiuti urbani, lasciando alle Province, che da allora su ciò operano, quelle dei rifiuti speciali».

Nella lettera, scritta all'indomani di alcune dichiarazioni pubbliche sulla presunta responsabilità di Vendola per il mancato conferimento dei rifiuti speciali campani nelle discariche pugliesi, il presidente della Regione Puglia ribadisce che nonostante la sua contrarietà a «ipotesi di soluzione dell'emergenza su un territorio attraverso il trasferimento della stessa ad un altro», le preoccupazioni espresse nella precedente lettera del 13 Gennaio scorso, inviata alla Protezione Civile, «non hanno mai costituito un rifiuto» alle richieste pervenute dalla Regione Campania.
Vendola infine conclude la sua missiva scrivendo che «altra cosa sono una domanda di copertura tecnica da parte di qualcuno dei destinatari dei rifiuti speciali campani non troppo inclini al controllo dei rifiuti smaltiti e una domanda di natura politica delle stesse imprese impegnate oggi in un ricorso giudiziario amministrativo contro di me e però nello stesso tempo richiedenti una tutela ora per domani che sinceramente nessuno può dare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione