Martedì 17 Luglio 2018 | 17:45

Influenza Aviaria: Puglia nell'occhio del ciclone

Due cigni trovati a Rodi Garganico in provincia di Foggia e nell'Oasi delle Cesine di Vernole, in provincia di Lecce, sono al momento i due nuovi casi sospetti, ma la vera psicosi è a tavola • Coldiretti: settore avicolo in ginocchio • In Puglia controlli a tappeto, allevamenti in regola Il ministro Storace: «una regione italiana non collabora nella prevenzione»
• Fao: l'Europa è a rischio aviaria, ma non gli uomini
ROMA - L'Italia rastrellata dai controlli (sono stati più di 11mila da ottobre solo quelli dei Nas), scopre nuovi casi sospetti di aviaria in Puglia e Sicilia.
Due cigni trovati a Rodi Garganico in provincia di Foggia e nell'Oasi delle Cesine di Vernole, in provincia di Lecce, sono al momento i due nuovi casi di aviaria in Italia, che fa salire a 8 i casi certi di H5N1. I primi risultati confermerebbero l'infezione ha detto il ministro Storace.
PUGLIA: LA MORTE DEL CIGNO. Si è isolato dal resto del gruppo e ha vissuto l'agonia dietro una duna, rifiutando il cibo e con frequenti scariche diarroiche. E' morto così nell'oasi protetta delle Cesine il cigno reale che si sospetta sia stato contagiato dal virus H5N1, di cui ha dato notizia oggi il ministro della salute. L'uccello - morto domenica 12 febbraio, nel pomeriggio - da alcuni giorni veniva monitorato dai custodi dell'oasi e da personale della locale asl. Era infatti stato notato che il cigno si era estraneato dallo stormo e che era diventato inappetente.
E' PSICOSI A TAVOLA. Ma il paese, almeno a vedere i dati che arrivano dai mercati, è entrato di nuovo nel pieno della psicosi da aviaria.
Nel 8 italiani su 10 non mangiano più il pollo, nonostante gli appelli. Le carni di pollo provenienti dagli allevamenti italiane sono controllate e sicure, sforzano di dire i politici così come i virologi, i medici e i documenti ufficiali che giungono da tutte le organizzazioni sanitarie come l'Oms.
«I cittadini possono mangiare polli e affini, uova e derivati, in assoluta sicurezza. Anzi queste carni e questi cibi sono particolarmente vantaggiosi dal punto di vista nutrizionale», è l'appello lanciato oggi in una nota dalla Società Italiana di Medicina Generale (SIMG). «La sicurezza delle carni avicole è totale - rileva la SIMG - e l'organizzazione sanitaria è perfettamente in grado di fronteggiare qualsiasi emergenza, basta con l'intervistare mamme che dicono che non danno più carne di pollo ai bambini». Intanto il ministro della Salute Francesco Storace, in due audizioni nella commissioni Affari Sociali della Camera e Sanità del Senato, ha confermato l'efficienza del sistema dei controlli, apprezzato dall'Ue così come dalla Fao che oggi ha denunciato il mancato arrivo di fondi promessi: solo 26 dei 130 milioni di dollari chiesti dalla Fao per le misure di prevenzione e controllo dell'influenza aviaria. Con i 26 milioni di dollari ora disponibili la Fao ha avviato progetti in Asia e Africa e ha promosso azioni di coordinamento internazionale delle indagini sull'aviaria.
BERTOLASO COMMISSARIO. Se l'influenza aviaria dovesse diffondersi fino a richiedere un intervento straordinario con uomini e mezzi, il presidente del Consiglio dei ministri dichiarerà lo stato d'emergenza e nominerà il capo della Protezione Civile Guido Bertolaso commissario ad hoc, con il compito di gestire e coordinare le attività. Lo prevede il Piano nazionale di preparazione e risposta ad una pandemia influenzale approvato dalla Conferenza Stato-Regioni. Intanto 250mila euro sono stati utilizzati per acquistare materiale di protezione come mascherine, tute, guanti e gambali per i NAs per potranno andare anche ad altri operatori.
UNA POLEMICA PRONTA A SCOPPIARE. «Tutto il paese, comprese le regioni, si sta muovendo con sensibilità e consapevolezza» per quello che riguarda l'aviaria. Tutti, ha però precisato il ministro della Salute, Francesco Storace, uscendo dalla commissione Sanità del Senato, «tranne una regione». Storace non ha voluto precisare ulteriormente. «Non so quando lo dirò», ma, ha ammesso, «è un caso abbastanza antipatico: ci sono atteggiamenti sbagliati come quello di pensare che una regione sia un protettorato».
CONTROLLI. Da ottobre, cioè da quando sono stati disposti controlli più serrati con le ordinanze contro l' aviaria, i Nas ne hanno realizzati 11.681. In oltre un quinto dei casi, cioè in 2.487 casi, sono stati disposti dei sequestri. Lo ha riferito il ministro della Salute, Francesco Storace, prima in commissione Affari sociali della Camera e poi al Senato, in commissione Sanità, nelle sue relazioni sull' aviaria. Un dato che ha colpito l' attenzione dei parlamentari, come Rosy Bindi, che ha sottolineato proprio quanto frequentemente siano state scoperte irregolarità. I controlli dei carabinieri della sanità hanno permesso di togliere dal mercato tonnellate di alimenti importati irregolarmente da zone infettate dall'aviaria, come la Cina e il sud-est asiatico, ma anche altri alimenti per i quali non esistevano le autorizzazioni. Cibi, quindi, sospetti per la salute, passati alle maglie dei controlli «grazie» all'emergenza aviaria. «Prima - ha spiegato il ministro - c'era una briglia dei controlli più lenta».
ETICHETTA MADE IN ITALY. La tracciabilità delle carni, vanto dell'Italia per la sicurezza alimentare non piace all'Unione europea. Ma il ministro della Salute rispedisce al mittente le critiche. «Ho risposto alle autorità europee - ha detto il ministro - dicendo che se l'Ue deve adottare un provvedimento non è certamente quello di sanzionare l'Italia, bensì di estendere l'etichettatura anche a tutti gli altri paesi europei».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 
Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

 

PHOTONEWS