Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 03:30

Foggia - Sequestrati reperti archeologici

Il materiale, circa 500 pezzi databili tra il IV e V secolo A.C., erano in possesso di un agricoltore che è stato denunciato. Di particolare interesse un gioco per bimbi
FOGGIA - I carabinieri del Comando Provinciale di Foggia insieme ai colleghi del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bari, hanno sequestrato numerosi reperti archeologici, risalenti al IV e V secolo A.C., ritenuti di pregevole valore. Il materiale, secondo gli inquirenti di provenienza illecita e destinato al mercato nero, è stato trovato all'interno dell'abitazione dei campagna di un agricoltore ed è costituito da circa 500 pezzi, fra cui vari crateri policromi di varie fattezze, vasi, monili in argento e bronzo provenienti da corredi funerari, monete di varie epoche storiche, ornamenti e manufatti vari.
Di particolare interesse un gioco per bimbi, costituito da una palla di argilla lavorata con disegni policromi, con all'interno una sfera, che, agitato, emette un suono. Il possessore è stato denunciato in stato di libertà per ricettazione e impossessamento di beni artistici appartenenti al patrimonio dello Stato. I preziosi reperti saranno affidati ai responsabili della Sovrintendenza ai Beni Archeologici di Taranto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione