Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 19:14

Salento - Evade per amore

Trentanovenne di Galatina scontava ai "domiciliari" 14 anni per l'omicidio del figlioletto. I Carabinieri l'hanno trovata nascosta nell'armadio dell'amante
LECCE - Evade dagli arresti domiciliari per amore, ma viene rintracciata ed arrestata dai carabinieri insieme al suo amante. Protagonista della vicenda è Alessandra Prastano, 39 anni, di Galatina. La donna, condannata per infanticidio a 14 anni di carcere - essendo ritenuta responsabile della morte del figlioletto - stava scontando la pena ai domiciliari nella sua casa di Sogliano Cavour. I militari della stazione di Cutrofiano, scoperto che si era allontanata da casa senza permesso, l'hanno rintracciata in piena notte nell'abitazione del suo compagno, un 43enne di Sanarica che è stato arrestato per favoreggiamento personale.
I militari hanno trovato la donna nascosta nell'armadio della camera da letto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione