Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 23:45

In Puglia gli interinali sono disoccupati

Con la legge approvata dal Consiglio regionale, chi accetta un lavoro a tempo determinato o temporaneo (fino a 12 mesi) non perde lo status di disoccupato
BARI - «I lavoratori che accettino una offerta di lavoro a tempo determinato o di lavoro temporaneo di durata fino a dodici mesi, conservano lo status di disoccupati, indipendentemente dal reddito che ne sia derivato». E' detto nella legge approvata a maggioranza dal Consiglio regionale pugliese, con l'astensione della minoranza.
La legge è stata presentata in aula dall'assessore regionale al lavoro, Marco Barbieri, e dal presidente della sesta commissione, Carlo De Santis. L' iniziativa legislativa - è detto in una nota della Regione - «nasce in un mercato del lavoro debole, come testimoniamo i tassi di disoccupazione tra i più elevati del nostro Paese e dell'Europa».
«Il ddl approvato - ha detto Barbieri - intende venire incontro alle difficoltà che i disoccupati iscritti nelle liste per l'avviamento al lavoro nelle pubbliche amministrazioni incontrano per via dei blocchi delle assunzioni a tempo indeterminato cha da anni pesano sulle dinamiche occupazionali». «L'articolo unico - ha spiegato De Santis - intende sanare la situazione determinatasi, ricorrendo all'attribuzione di un peso maggiore all'anzianità di disoccupazione. In altri termini si intende consentire ai lavoratori di beneficiare della conservazione della condizione di disoccupato anche in caso di rapporto di lavoro che abbia durata superiore agli otto mesi (quattro per i giovani dai 18 ai 25 anni, 29 anni se laureati)».
La legge si applica con decorrenza 1 gennaio 2003.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione