Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 10:03

«A Brindisi polo nazionale dei pompieri»

L'ha detto il ministro dell'Interno, Giuseppe Pisanu, nel corso della cerimonia di inaugurazione della nuova sede del Comando provinciale dei vigili del fuoco
BRINDISI - «A Brindisi nascerà un nuovo polo nazionale dei vigili del fuoco per la formazione di specialisti nautici portuali». Lo ha annunciato oggi il ministro dell'Interno, Giuseppe Pisanu, nel corso della cerimonia di inaugurazione della nuova sede del Comando provinciale dei vigili del fuoco di Brindisi. Pisanu ha anche annunciato l'imminente attivazione a Brindisi di un «modernissimo simulatore navale, vera e propria palestra per lo studio e la verifica delle procedure di soccorso sulle navi». «Si tratta di una nave di addestramento che è un modello di dimensioni reali - ha detto Pisanu - e che è già pronta e che verrà messa in funzione tra poco».
Alla cerimonia erano presenti anche il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola e i sottosegretari Vitali, Viceconte e Costa oltre al sindaco di Brindisi, Minnitti, e il presidente della Provincia, Errico.
Per Pisanu, l'inaugurazione della caserma acquista significato più pregnante se inquadrato nella realtà economica della provincia di Brindisi, caratterizzata da importanti stabilimenti petrolchimici e di produzione di energia elettrica da un'aeroporto internazionale in costante crescita e da uno dei maggiori porti dell'Adriatico».
Il ministro ha poi ricordato che il comando di Brindisi l'anno scorso ha operato seimila interventi di soccorso «misurandosi anche con una situazione eccezionale come l'alluvione del 7 novembre scorso che ha causato dolorose ferite al tessuto sociale e produttivo della provincia». Ha poi sottolineato «lo sforzo davvero importante» fatto questi anni dal governo «per rendere sempre più efficace il servizio di soccorso rinnovando i mezzi di intervento con tecnologie d'avanguardia e, soprattutto affinando la professionalità dei vigili attraverso moderni e mirati percorsi formativi».
Pisanu ha anche sottolineato «il valore dell'unità del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che è chiamato a rendere un servizio uniforme in tutto il Paese». Ha inoltre sottolineato il contributo «di rilievo all'imponente dispositivo di sicurezza» predisposto per le Olimpiadi invernali di Torino e ha ricordato infine che una recente indagine demoscopica ha confermato che «i vigili del fuoco sono di gran lunga la istituzione più amata dagli italiani».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione