Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 12:58

Farma-truffa - Bristol-Myers Squibb: fiducia nella magistratura

La casa farmaceutica, coinvolta nell'inchiesta della Procura di Bari su una presunta truffa al SSN, sottolinea d'avere un sistema di controlli interni e di aver attuato tutti gli adempimenti di legge
ROMA - L'azienda ha attuato tutti gli adempimenti previsti dalla legge 231/01. Bristol-Myers Squibb si è dotata di un rigoroso codice etico ed ha reso operativi un modello di organizzazione e un sistema di controlli interni.
Inoltre l'azienda conduce una costante attività di formazione al rispetto delle procedure, obbligatoria per tutta l'Organizzazione. Lo precisa, in un comunicato, la casa farmaceutica Bristol-Myers Squibb, in relazione agli articoli apparsi sulla stampa nazionale di ieri, domenica 29 gennaio, nei quali si cita Bristol-Myers Squibb insieme ad altre aziende farmaceutiche riguardo alle indagini promosse dalla Procura di Bari. «La Bristol-Myers Squibb conferisce grande importanza in tutte le sue attività al rispetto della normativa e dei principi deontologici applicabili, ripone piena fiducia nell'operato della Autorità Giudiziaria con la quale sta collaborando pienamente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione