Cerca

Martedì 23 Gennaio 2018 | 21:03

Discariche, in Puglia una task-force

E' il risultato di una convenzione fra la Regione Puglia, la Guardia di Finanza, la Prefettura di Bari, Corpo forestale, Polizia e Noe dei carabinieri
BARI - Una task force, un gruppo strategico, per il monitoraggio dei siti inquinati e delle discariche abusive nascerà a Bari e sarà articolato in tutte le province pugliesi. E' il risultato di una convenzione fra la Regione Puglia, la Guardia di Finanza, la Prefettura di Bari, Corpo forestale, Polizia e Noe dei carabinieri, al centro di un incontro che si è tenuto in serata in Prefettura.
«La Regione - ha detto l'assessore regionale all'Ecologia, Michele Losappio - vuole riprendere un'iniziativa che si era fermata non si sa perchè a dicembre del 2004. Per tutto il 2005 è mancato questo schermo di protezione che svolge azione preventiva e repressiva rispetto all' inquinamento ambientale». «L' iniziativa sarà finanziata con circa un milione e mezzo di euro di fondi Por - ha proseguito Losappio - e la bozza della convenzione verrà presentata in una nuova riunione in Prefettura il 13 febbraio prossimo».
Il prefetto di Bari, Tommaso Blonda, ha sottolineato «oggi si rilancia per renderlo più organico e completo uno schema organizzativo che ha preso corpo tre anni fa e ha dato risultati: si tratta di aggiungere alla Guardia di Finanza, Arpa e Cnr, altri soggetti per raggiungere l'obiettivo di un gruppo strategico per un controllo capillare del territorio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400