Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 07:45

Lecce - False pensioni da professionisti

Otto noti professionisti salentini, che si sarebbero adoperati per fare ottenere in modo illecito la pensione a falsi invalidi. Arrestati all'alba per truffa
LECCE - Otto noti professionisti salentini, che si sarebbero adoperati per fare ottenere in modo illecito la pensione a falsi invalidi delle province di Lecce e Brindisi, sono stati arrestati all'alba dai carabinieri di Lecce. Per loro l'accusa è di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di truffe ai danni dell'Inps e del ministero dell'Economia e delle Finanze, falsità in perizia e in certificazione medica, corruzione e concussione. Le truffe sarebbero state compiute nell'ambito della erogazione di pensioni di invalidità civile e di indennità di accompagnamento.
L'organizzazione criminale composta da colletti bianchi, due dei quali sono stati portati in carcere mentre agli altri sei e stato concesso il beneficio dei domiciliari, è stata sgominata dai carabinieri del Comando provinciale di Lecce, che hanno eseguito un' ordinanza di custodia cautelare disposta dal gip del Tribunale di Lecce Vincenzo Scardia, che ha accolto le richieste del Pm Marco D'Agostino.

Le indagini, avviate nel febbraio dell'anno scorso, hanno consentito di individuare una consorteria criminale composta da medici specialisti e avvocati, che sarebbero stati abili nel corrompere consulenti tecnici d'ufficio dei Tribunali, riuscendo ad ottenere fraudolentemente indennità in favore di falsi pazienti, ai quali poi sottraevano, una volta che la pratica si era conclusa con esito positivo, una buona parte dei cospicui guadagni.
Le indagini, che hanno arrecato ingenti danni alla pubblica amministrazione, non si sono ancora concluse.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione