Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 07:51

E' "allarme colesterolo" in Puglia

I medici del «Progetto Cuore» dell'Istituto Superiore di Sanità: ipercolesterolemia per il 51% degli uomini e il 41% delle donne, alto rischio di infarto e ictus
BARI - Un "allarme colesterolo" in Puglia, per i rischi connessi di infarto e ictus, è stato lanciato dai medici della Società italiana di terapia clinica e sperimentale (SITeCS) nell'ambito del «Progetto Cuore» dell'Istituto Superiore di Sanità.
Il 51 per cento degli uomini e il 41 per cento delle donne in Puglia - è emerso dallo studio - convivono con valori di colesterolo superiori alla soglia limite di 200 mg/dL. Dei 51 uomini su cento con oltre i 200 mg/dL, 18 hanno un valore di colesterolo uguale o superiore a 240, mentre delle 41 donne su cento a soffrire di ipercolesterolemia sono in 16. La media pugliese, comunque, è più bassa rispetto a quella italiana, secondo cui per i valori superiori a 200 mg/dL la media è di 57 uomini su cento e 58 donne su cento.
«Se non si adottano giusti stili di vita e non si curano - hanno rilevato gli esperti del SITeCS - rischiano di entrare nel tunnel più pericoloso anche quelli che sono a livelli tra 200 e 239: il 33 per cento degli uomini e il 25 per cento delle donne in Puglia». Tali valori rappresentano una situazione ad alto rischio specie se ci sono anche pressione alta, diabete, dieta squilibrata, sovrappeso, fumo e sedentarietà.
Dal «Progetto Cuore» è emerso, inoltre, che in Puglia 26 uomini su cento e 35 donne su cento sono ipertesi (pressione arteriosa uguale o superiore a 160/95), 49 uomini e 63 donne su cento non svolgono attività fisica, 16 uomini e 34 donne su cento sono obesi, 8 uomini e 9 donne su cento sono diabetici (glicemia superiore a 126).
Dallo studio è emerso, infine, che il 70 per cento dei pugliesi non sa cosa sia il colesterolo o ha idee confuse, mentre il 51 per cento non sa che una persona con problemi di cuore deve avere i livelli di colesterolo più bassi rispetto ad una sana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione