Lunedì 23 Luglio 2018 | 02:24

Muore donna incinta, l'autopsia chiarirà cause

Contrariamente a quanto si era appreso, non sarebbero stati i medici di Andria (Bari) a rifiutarle il ricovero ma sarebbe stata la defunta a scegliere d'essere curata a Barletta
TRANI (BARI) - Sarà eseguita domani, e non oggi come previsto in un primo momento, l'autopsia per stabilire le cause della morte di Enza Sgaramella, la donna di 30 anni morta ieri mattina all'ottavo mese di gravidanza nell'ospedale di Barletta dopo avere rifiutato un primo ricovero nel vicino ospedale di Andria. Il magistrato inquirente, Mirella Conticelli, sostituto procuratore presso il Tribunale di Trani, affiderà domattina l'incarico a due consulenti, un medico legale e un ginecologo che eseguiranno l'esame a Bari.
I carabinieri hanno sequestrato le cartelle cliniche relative al ricovero e tutte le analisi che riguardano il periodo di gravidanza della donna che sarebbe trascorso strascorso senza alcun problema. E' stato anche identificato il medico che era di turno al pronto soccorso di Andria e che, dopo il rifiuto al ricovero della donna, le ha prescritto della tachipirina in sciroppo come analgesico contro i forti dolori alla spalla.
In attesa dell'esito dell'autopsia, comunque, il magistrato non esclude che la morte sia legata ad una patologia che la donna aveva e che non è stata diagnosticata nè dal primo medico del pronto soccorso di Andria, nè da quelli del reparto di ostetricia e ginecologia di Barletta.
Tra le ipotesi investigative c'è quella che la morte sia legata al forte sovrappeso della donna, che pesava più di cento chilogrammi, e alle patologie che in gravidanza si possono collegare a questo stato. Una di queste, il trombo gravidico, si manifesta con dolori iniziali alle gambe che poi si diffondono i altre parti del corpo a seconda di dove si ferma il trombo. In questo caso alla donna incinta va somministrata una terapia con anticoagulanti. Se l'autopsia dovesse confermare questa ipotesi, si potrebbero ravvisare una negligenza nella diagnosi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS