Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 01:54

GdF - Telefonini senza Iva per 8 mln ?

Ai «domiciliari» due baresi e un albanese, accusati di «associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale ed al contrabbando aggravato»
BARI - Il gruppo repressione frodi del Nucleo Regionale Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Bari ha eseguito tre ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emesse dal gip presso il Tribunale di di Bari, Michele Parisi, su richiesta del sostituto procuratore Marcello Quercia. I provvedimenti sono stati eseguiti nei confronti di due cittadini baresi e di un albanese, accusati di «associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale ed al contrabbando aggravato». Le indagini, condotte anche con intercettazioni telefoniche, pedinamenti, perquisizioni, sequestri, acquisizioni documenti, hanno portato alla scoperta di una organizzazione, operante nel commercio all'ingrosso di cellulari Il sistema di frode, basato su false fatturazioni a cascata,avrebbe consentito di realizzare un'evasione di Iva stimata in circa otto milioni di euro.Inoltre, proprio grazie all'evasione fiscale sarebbero stati immessi sul mercato rilevanti quantitativi di apparecchi per telefonia mobile a prezzi altamente concorrenziali,con effetti distorsivi della concorrenza. Inoltre, al vaglio della magistratura è stata segnalata un'ulteriore evasione di circa 27.000.000 di euro, già comunicata anche ai competenti uffici finanziari.L'evasione è stata realizzata attraverso la fittizia interposizione, tra le società cedenti comunitarie e l'effettivo destinatario nazionale, di ditte e società compiacenti, con ruoli diversi, operanti su tutto il territorio italiano, tra cui alcune concessionarie di autovetture.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione