Cerca

Un tour per potenzialità del Pit Foggiano

Una iniziativa itinerante che si concluderà il 10 febbraio per presentare le opportunità offerte dalle misure attivate dal PIT Tavoliere per le imprese locali
FOGGIA - Inizia oggi nell'aula consiliare di Celle San Vito per concludersi il 10 febbraio a Castelluccio Valmaggiore il tour promosso in Capitanata dall'Ufficio Unico «PIT Tavoliere» e dall'Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Foggia, capofila dell'iniziativa, per presentare le opportunità offerte dalle misure attivate dal PIT n. 1 Tavoliere. L'iniziativa itinerante si concretizzerà attraverso dei seminari intitolati «I regimi di aiuto del PIT n.1 per le imprese del Tavoliere» organizzati nelle aule consiliari dei 20 comuni del foggiano cui il PIT ha destinato finanziamenti per 23 milioni di euro attraverso l'attivazione di quattro misure del POR Puglia per progetti di sviluppo nel settore agricolo ed agri-turistico. I fondi stanziati sono a disposizione delle imprese del «Distretto Agroalimentare del Tavoliere» (DAT), il network creato con l'obiettivo di favorire l'integrazione fra le imprese, adeguare le strutture produttive, valorizzare le produzioni agricole ed agroalimentari nel quadro generale di un'innovazione di processo e di prodotto.

Nel corso dei seminari (calendario e info al numero 0881/814219 e sul sito www.pit-tavoliere.it) il dirigente responsabile dell'Ufficio Unico PIT Tavoliere, Carlo Di Cesare, e le associazioni di categoria (CIA, Coldiretti e Unione Provinciale Agricoltori) approfondiranno con gli operatori del settore la portata delle quattro misure del POR Puglia attivate che, in particolare, puntano a favorire le integrazioni di filiera, la diversificazione produttiva e la creazione di forme di associazionismo tra imprese. Nello specifico gli incontri mireranno ad informare su obiettivi, procedure e vantaggi delle misure, orientando ed affiancando concretamente i soggetti interessati, se necessario in tutto l'iter da affrontare, dall'assistenza sui possibili progetti di sviluppo alle modalità di accesso ai finanziamenti, alle procedure formali da assolvere.

I seminari si terranno oggi a Celle San Vito, domani a Cerignola, il 18 a Chieuti, il 19 a Faeto, il 20 a Lesina, il 23 ad Ordona, il 24 ad Orsara, il 25 ad Orta Nova, il 26 a Poggio Imperiale, il 27 a San Paolo Civitate, il 30 a San Severo, il 31 a Serracapriola. Il tour proseguirà il primo di febbraio a Stornara, il 2 a Stornarella, il 3 a Torremaggiore, il 6 a Troia, il 7 ad Apricena, l' 8 a Carapelle, il 9 a Castelluccio dei Sauri per concludersi il 10 a Castelluccio Valmaggiore.
«Il Pit Tavoliere 1 - afferma Assunta Pinto, Assessore alle Attività Produttive del Comune di Foggia - mette a disposizione importanti opportunità di sviluppo che è doveroso sfruttare al massimo. In questo senso, l'impegno dell'ente capofila, il Comune di Foggia, è stato massimo per consentire a questo importante strumento di entrare nella sua fase operativa. Molta strada è stata fatta e io sono convinta che presto raccoglieremo i risultati positivi di questo nostro impegno per lo sviluppo del territorio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400