Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 22:09

Il «Treno della memoria» dal 19 a Taranto

Il vagone ospita fotografie e video che documentano l'inumana storia dell'Olocausto ebraico, allestito nell'ambito del progetto «Mai più». In mostra sino al 23 gennaio
TARANTO - Dal 19 al 23 gennaio il «Treno della memoria», il vagone merci che ospita fotografie e video che documentano l'inumana ed insensata storia dell'Olocausto ebraico, allestito nell'ambito del progetto «Mai più», sarà a Taranto dopo aver fatto tappa nelle stazioni di Lecce e Brindisi. Alle parole di George Santayana «Un popolo che non ricorda la propria storia è condannato a riviverla» è affidato il senso dell'importante progetto promosso dalle presidenze di Consiglio e Giunta, oltre che dall'assessorato alla Cultura della Regione Puglia, e che sta mietendo plausi e consensi anche al di fuori del territorio pugliese. L'arrivo del treno nel capoluogo ionico, sarà occasione per una serie di appuntamenti che mirano ad approfondire criticamente l'argomento della Shoah ebraica.

Martedì, 17 gennaio, sarà proiettato al cinema Ariston il film «Belzec», il lager polacco teatro di un impressionante sterminio nazista, diretto dal regista francese Moscovitz. Nel pomeriggio del 19, l'Istituto Pacinotti sarà coinvolto in un toccante 'ricordo di Elisa Springer', l'autrice de 'Il silenzio dei vivi' scampata ai campi di sterminio di Auschwitz e Bergen Belsen e poi stabilitasi a Manduria.
Nel corso di questo importante appuntamento, verrà proiettato un video sulla Springer realizzato per la trasmissione 'Percorsi d'amorè dalla conduttrice ed autrice del programma, la giornalista RAI Anna Scalfati, che sarà presente all'incontro.

Venerdì 20, l'Ufficio scolastico Regionale-Ipsaic ed il liceo classico 'Archità, organizzeranno un dibattito con docenti e studenti sul tema della deportazione militare e civile dopo l'8 settembre. Durante l'incontro, cui interverranno i professori Leuzzi, Nistri e Maffei, sarà presentata la mostra documentaria 'Schiavi di Hitler'. Lo spazio di approfondimento del pomeriggio del 21, sarà invece dedicato al liceo statale 'De Ruggerì.

Domenica 22 sarà proiettato un videodocumentario sulla deportazione di militari italiani ed ebrei di Rodi realizzato dal TG regionale di RAI Tre Puglia. L'ultimo appuntamento è previsto per la mattinata di lunedì 23 e vedrà la presentazione del volume dello scrittore e giornalista Franco Cuomo, 'I dieci'. Contribuirà ad illustrare i contenuti del libro, un infiammato pamphlet che è una sorta di 'damnatio alla memoria' nei confronti dei dieci scienziati italiani che sottoscrissero il Manifesto della razza (tra cui il pugliese Nicola Pende), anche il vicepresidente del Consiglio regionale, Luciano Mineo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione