Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 16:11

Sequestrati carni e formaggi da Albania

Centinaia di chili di alimenti (non in regola con le disposizioni sanitarie e con le direttive anti-aviaria) fermate al porto di Bari dalla Guardia di Finanza
BARI - Alcune centinaia di chilogrammi di carni e formaggi sono stati sequestrati stamattina a cittadini albanesi sbarcati nel porto di Bari con traghetti di linea da militari della guardia di finanza e da agenti delle Dogane.
Gli alimenti - custoditi in valigie e in scatoloni trasportati nei bagagliai delle autovetture - sono stati sequestrati perchè non in regola con le disposizioni sanitarie e con le direttive varate per contrastare l'influenza aviaria. La merce sequestrata è in via di quantificazione e viene caricata su due furgoni. Sarà poi distrutta a spese dei detentori che dovranno pagare una una tantum di 20 euro più 5 euro per ogni chilogrammo di merce da distruggere.
Anche nella giornata di ieri nel corso dei controlli erano stati sequestrati circa 700 chilogrammi di alimenti: in qualche caso oltre a tacchini ruspanti allevati in casa dai cittadini albanesi, sono stati trovati formaggi tipici e parti di animali come il vitello. Secondo gli investigatori, dietro ai sequestri non vi sarebbe un business ma si tratterebbe solo di regali che gli albanesi portano ai loro parenti che vivono in Italia dai quali si recano in visita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione