Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 22:53

Incidente A25, oggi il primo funerale

A Castelnuovo della Daunia, ultimo saluto a Pietro De Paola, uno dei due autisti delle Ferrovie del Gargano morti sabato mattina nell'impatto con un tir
FOGGIA - Una chiesa gremita questa mattina ha fatto da scenario commosso all'ultimo saluto a Pietro De Paola, uno dei autisti delle Ferrovie del Gargano morti sabato mattina nell'incidente stradale sull'A25, la Pescara-Roma. I funerali sono stati celebrati, nella chiesa madre «Maria Santissima della Murgia» a Castelnuovo della Daunia, dal parroco don Paolo Paolella. Ha concelebrato don Luigi Di Condio, vecchio amico della vittima. Tanti gli amici, i conoscenti e i colleghi di lavoro dell'autista delle Ferrovie del Gargano. Tra i banchi anche il direttore dell'azienda Eduardo Messano. De Paola era un autista interinale, era segnalato da un'agenzia a cui ogni tanto le Ferrovie del Gargano si rivolgono quando si registrava bisogno di personale, come sabato 31 dicembre quando a causa dei molti passeggeri sulla tratta Monte Sant'Angelo-Roma.
L'azienda aveva deciso di effettuare una seconda corsa. I due pullman stavano percorrendo l'autostrada A25, quando tra i caselli di Pescina e Celano, non hanno potuto evitare l'impatto con un tir che si era messo di traverso sull'intera carreggiata dopo essere sbandato a causa del ghiaccio. Nel violento impatto oltre a De Paola, sono morti il collega Ludovico Carchio, i cui funerali si svolgeranno questo pomeriggio a Foggia, Luigi Carano di San Severo e la moglie Erika Ciancaleone - le cui esequie sono previste per domani - e un cittadino austriaco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione