Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 10:54

A Taranto la fiaccola olimpica

Saranno 47 i tedofori che il 3 gennaio correranno con la fiamma dei Giochi invernali di Torino 2006. Alle 19.30 in piazza Garibaldi l'accensione del braciere
Olimpiadi Torino 2006 TARANTO - Saranno 47 i tedofori che domani correranno per le strade della città portando la fiamma olimpica dei Giochi invernali di Torino 2006. L'arrivo è previsto alle 17.43 in corso Vittorio Emanuele, nella città vecchia. La conclusione della staffetta è prevista per le 19.30 in piazza Garibaldi, dove la maratoneta azzurra Rosalba Console, nativa di Crispiano, sarà protagonista del momento più solenne con l'accensione del braciere olimpico.
Tra i tedofori ci saranno Tommaso Valente, di 63 anni, di Castellaneta, che fu tra coloro che portarono la fiamma dei Giochi Olimpici di Roma del 1960, e Giuseppe e Marco Traversa, padre e figlio, di 48 e di 10 anni. Giuseppe ha all'attivo sette maratone, Marco partecipa a regate di vela nella categoria "Optimist": i due si passeranno la fiamma olimpica a simboleggiare l'unione tra generazioni.
Presentando l'appuntamento insieme col presidente provinciale del Coni, Giuseppe Graniglia, il sindaco di Taranto, Rossana Di Bello, ha affermato tra l'altro che «il nuovo anno inizia all'insegna di un evento che è destinato a restare nella storia di Taranto: il passaggio della fiamma olimpica, simbolo di pace e di solidarietà che va al di là di ogni barriera ideologica, razziale e culturale». «Taranto - ha aggiunto il sindaco - sarà la prima tappa pugliese della fiamma olimpica: è un orgoglio per noi tutti essere custodi di questo privilegio antico e significativo che, per una notte, scalderà il cuore dei tarantini».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione