Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 08:42

E i baresi fanno un tuffo in mare

Per il 7° anno consecutivo, in 300 salutano il nuovo anno all'insegna dei valori di sport e fede: prima a messa, poi una marcialonga e infine in acqua
BARI - Per il settimo anno consecutivo circa 300 baresi hanno salutato in modo gioioso, all'insegna dei valori dello sport, della solidarietà e della fede, il primo dell'anno con una marcialonga ed un tuffo in mare.
Gli sportivi alle 10.30, si sono dati appuntamento nella basilica di San Nicola, per partecipare ad una cerimonia eucaristica celebrata dal priore, Damiano Bova. Prima della benedizione finale, uno dei partecipanti, Leonardo Gaudio, ha letto la preghiera del podista.
Al termine della messa i podisti si sono radunati sul piazzale antistante la basilica, da dove padre Bova ha dato il via alla marcia intitolata al patrono di Bari, San Nicola. Il gruppo degli sportivi, con capofila il presidente della Fidal Puglia, Angelo Giliberto, era preceduto da bersaglieri a bordo di biciclette d'epoca.
I podisti, tra i quali il direttore della Gazzetta del Mezzogiorno, Lino Patruno,- hanno attraversato i vicoli della città vecchia ed un tratto del lungomare. Dopo circa 4 km sono giunti sulla spiaggia di "Pane e Pomodoro", dove una cinquantina di "audaci", fra cui l'assessore allo sport del Comune di Bari, Elio Sannicandro, si sono tuffati in mare per un bagno benaugurante.
Tra i promotori della manifestazione, oltre alla Basilica di San Nicola, il Comune di Bari, la Fidal Puglia, il Cus e la circoscrizione Madonnella.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione