Cerca

Lunedì 22 Gennaio 2018 | 17:19

Si farà la centrale a turbogas a San Severo

Il Consiglio di Stato ha autorizzato la realizzazione dell'impianto, a pochi km dal centro abitato, respingendo così il ricorso avanzato dalla Provincia di Foggia
SAN SEVERO (FOGGIA) - Si farà la centrale a turbogas della Mirant a San Severo. Il Consiglio di Stato, infatti, ha dato il via libera alla realizzazione dell'impianto in località Ratino, a pochi chilometri dal centro abitato, respingendo così il ricorso avanzato dalla Provincia di Foggia e dai proprietari dei terreni confinanti a quello in cui verrà costruito l'impianto.
La centrale della Mirant di San Severo, che sarà a ciclo combinato con una potenza di 370 megawatt, ha già superato due ricorsi al Tar Puglia. Nell'impianto, che costerà circa 200 milioni di euro, lavoreranno stabilmente 30 persone, e si prevede che altre 200 saranno impiegate per i due anni necessari alla costruzione.
La decisione del Consiglio di Stato suscita perplessità nel sindaco di San Severo, Michele Santarelli, che proprio alcuni giorni fa aveva preannunciato nuove forme di protesta nel caso il Consiglio di Stato non avesse accolto il ricorso. «Ci appelliamo all'unità delle forze politiche di centrosinistra al Comune ed alla Provincia - ha detto Santarelli - ai movimenti e alle associazioni impegnate nelle azioni di lotta contro la centrale, per sviluppare la più ampia mobilitazione della cittadinanza contro la costruzione di un impianto che danneggia il nostro territorio e il suo sviluppo socio economico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400