Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 19:12

Due rapine a mano armata nel Tarantino

Simili le caratteristiche, tanto da far pensare ad una banda unica che ha agito alle 19 a Sava e poco meno di due ore dopo ad Avetrana, bottino circa 2.500 euro
TARANTO - Due rapine con caratteristiche simili sono state messe a segno ieri sera in sequenza, in due piccoli centri della provincia di Taranto, molto vicini l'uno con l'altro. Alle 19 a Sava tre individui coperti da passamontagna, di cui due armati di fucile ed uno di pistola semiautomatica, hanno fatto irruzione all'interno di un deposito di carburanti agricoli. Un addetto è stato costretto a consegnargli 1.800 euro in contanti.
I malviventi, dopo il colpo, si sono allontanati a bordo di una Golf Wolkswagen di colore nero, condotta da un quarto complice. Poco dopo, intorno alle 20,30, ad Avetrana tre individui coperti da passamontagna, di cui due armati di pistola e uno di fucile, sono entrati nel mobilificio «Arredamenti Antonio Saracino», in via Piave e si sono fatti consegnare dal proprietario e da un cliente circa 800 euro.
Su entrambi gli episodi indagano i carabinieri della Compagnia di Manduria, insieme ai colleghi delle Stazioni di Sava ed Avetrana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione