Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 23:59

Pessima la qualità della vita in Puglia

Secondo il rapporto annuale de «Il Sole 24 ORE» sulla Qualità della vita nelle province italiane, prima è Trieste, ultimi dieci posti per le città pugliesi e siciliane
ROMA - Trieste è la provincia con il più alto livello di vivibilità, mentre con il più basso Vibo Valentia.
Sono i risultati dellannuale rapporto de Il Sole 24 ORE sulla Qualità della vita nelle province italiane.
Sei anche quest anno le macro-aree indagate (Tenore di vita, Affari e lavoro, Servizi/Ambiente/Salute, Criminalità, Popolazione e Tempo libero) ciascuna delle quali articolata in sei parametri.
Questa la top ten della classifica finale: 1)Trieste; 2)Gorizia; 3)Belluno; 4)Ravenna Aosta Milano (pari merito); 7)Bologna; 8)Trento e Bolzano (pari merito); 10)Reggio Emilia.
Mentre le ultime dieci in classifica sono: 94)Catanzaro; 95)Lecce; 96)Bari; 97)Taranto; 98)Trapani; 99)Catania; 100)Foggia; 101)Palermo; 102)Agrigento; 103)Vibo Valentia.

Questi i piazzamenti alle estremità delle sei macroaree:
* Tenore di Vita: Milano (prima); Salerno (ultima)
* Affari e Lavoro: Reggio Emilia (prima); Agrigento (ultima)
* Servizi/Ambiente/Salute: Trieste (prima); Isernia (ultima)
* Ordine pubblico: Matera (prima); Bologna (ultima)
* Popolazione: Nuoro (prima); Biella (ultima)
* Tempo Libero: Rimini (prima); Vibo Valentia e Crotone (ultime).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione