Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 18:37

Anziano muore cadendo in una cava a Taranto

L'80enne stava passeggiando, come faceva spesso, insieme al figlio e i due si erano portati nelle vicinanze della ex cava per ammirare il paesaggio
FAGGIANO (TARANTO) - Un uomo di 80 anni di Faggiano, di cui non sono state rese note le generalità, è morto precipitando in una cava in disuso alla periferia del paese. Al momento i carabinieri non escludono neppure l'ipotesi del suicidio.
Secondo una prima ricostruzione, l'uomo stava passeggiando, come faceva spesso, insieme al figlio e i due si erano portati nelle vicinanze della ex cava per ammirare il paesaggio. Ad un certo punto i due si sono separati di alcuni metri e il figlio dell'anziano, quando si è voltato per vedere dove fosse suo padre, non lo ha più visto in giro. L'uomo ha però notato, appoggiati ad un muretto, il cappello e il bastone che l'anziano utilizzava abitualmente durante le passeggiate.
Avvicinandosi al ciglio del dirupo, ha così visto il corpo del padre in fondo alla cava, dov'era precipitato dopo un volo di circa venti metri. Inutile si è rivelato l'allarme dato ai carabinieri, perchè l'anziano era morto sul colpo.
Restano i dubbi, negli investigatori, se l'ottanttenne sia scivolato nel dirupo oppure se si sia lanciato volontariamente dopo aver lasciato cappello e bastone. In quei tragici momenti il figlio non ha udito alcun grido di aiuto. L'ipotesi più accreditata resta per ora quella della caduta accidentale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione