Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 19:12

Auto fuoristrada: muore studente

Un ragazzo è morto ed altri suoi tre compagni sono rimasi feriti, uno di loro, un diciassettenne, è in coma. L'auto ha perso il controllo nella zona di Locorotondo
LOCOROTONDO (BARI) - Uno studente è morto ed altri suoi tre compagni sono rimasi feriti - uno di loro, un diciassettenne, è in coma - in un incidente stradale avvenuto stamattina sulla provinciale 134 che collega Locorotondo a Cisternino, tra le province di Bari e Brindisi. I quattro erano diretti all'Istituto statale per l'agricoltura di Locorotondo, che frequentavano.
Per cause in corso di accertamento da parte dei carabinieri della stazione di Locorotondo, l'Opel Corsa sulla quale viaggiavano i quattro ad una curva ha invaso la corsia di marcia opposta ed è finita sul ciglio della strada dove ha urtato un sasso che ha fatto esplodere uno pneumatico. La vettura è finita quindi contro un muretto a secco, si è ribaltata su un fianco e con la parte posteriore ha urtato un altro muro.
Uno dei due passeggeri che erano seduti sul sedile posteriore, Angelo Piccoli, di 19 anni, di Villa Castelli (Brindisi), è morto mentre il diciassettenne di Nardò (Lecce) che era al suo fianco è ricoverato in stato di coma per un trauma cranico nell'ospedale Santissima Annunziata di Brindisi. Entrambi alloggiavano in un convitto. I due diciottenni che erano sui sedili anteriori, Danilo Mastrangelo, di Gioia del Colle, e Antonello Troia, di Fasano, che guidava la vettura, hanno riportato rispettivamente ferite giudicate guaribili in 15 e otto giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione