Cerca

Martedì 16 Gennaio 2018 | 12:41

Arresti Bari - «Sapeva, ma ha nascosto presenza salmonella»

Si legge nell'ordinanza del Gip che ha fatto arrestare Giovanni Moncada, direttore del Servizio igiene alimenti e nutrizione (Sian) dell'Ausl Bari 4
BARI - Si sarebbe attivato anche per impedire che la notizia del ritrovamento del batterio della salmonella nei petti di pollo serviti nel giugno 2003 ai pazienti dell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari non finisse sui giornali il direttore del Servizio igiene alimenti e nutrizione (Sian) dell'Ausl Bari 4, Giovanni Moncada, arrestato stamattina dai carabinieri del Nas assieme ad altre sei persone.
Il dato emerge dall'ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip Giuseppe De Benedictis, nella quale sono contenute le numerose accuse contestate alle sette persone poste agli arresti domiciliari e stralci delle intercettazioni telefoniche in cui Moncada e un dirigente del Pediatrico, oltre a studiare strategie per silenziare la notizia, parlando dei giornalisti affermano: «Qualche stronzo può far uscire la storia sui giornali». Quindi, gli indagati studiano le contromosse e vanno alla ricerca di ordinanze del ministero della sanità che tollerano la presenza di salmonella nei cibi. E l'uno suggerisce all'altro che avrebbe attestato che il prelievo del campione (fatto dal servizio veterinario della Ausl) nel quale era stata accertata la presenza della salmonella non era stato fatto rispettando la procedura di legge.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400