Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 19:20

Recuperato il corpo del danese disperso

Del tecnico s'era persa ogni traccia domenica sera, dopo che l'auto su cui viaggiava con due colleghi, era stata travolta dalla piena del torrente Celone, in Capitanata
FOGGIA - E' stato recuperato dai vigili del fuoco il corpo del secondo tecnico danese disperso da domenica sera nella zona di Castelluccio Val Maggiore, dopo che l'auto sulla quale viaggiava con due colleghi, anch'essi danesi, era stata travolta dalla piena del torrente Celone. L'incidente, secondo quanto hanno ricostruito gli investigatori, sarebbe avvenuto in contrada Concarro in un tratto del Celone conosciuto dagli agricoltori del posto anche come torrente Serrano. I tre tecnici danesi dopo aver fatto dei controlli in alcuni impianti eolici stavano facendo ritorno ad un agriturismo della zona dove erano alloggiati quando utilizzando una scorciatoia, come erano soliti fare, hanno cercato di guadare il torrente che di solito non è molto profondo.
Domenica sera, invece, a causa delle forti piogge - in quasi tutta la Puglia ha piovuto ininterrottamente per oltre 24 ore - il corso d'acqua si era ingrossato travolgendo il pick up Toyota con a bordo i tre tecnici danesi. Uno di questi è riuscito a salvarsi immediatamente e ha allertato altri due tecnici della stessa azienda che si trovavano nell'agriturimo.
Sono stati loro che hanno chiamato il 112. I vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia e i carabinieri hanno rinvenuto ieri mattina il mezzo, completamente distrutto e pieno di fango e alghe in contrada Osvuni, a valle del luogo dove è accaduto l'incidente. Ancora più a valle, in contrada Ischia dei Preti è stato trovato il corpo di uno dei due dispersi. La seconda vittima è stata trovata ancora più a valle del corso d'acqua a circa un chilometro dala zona del ritrovamento del corpo del primo tecnico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione