Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 01:53

Bari - Acquisti con carte clonate

I carabinieri hanno arrestato in flagrante due persone, entrambi pregiudicati, per truffa, tentata truffa, sostituzione di persona e possesso di documenti falsi
Bari - Acquisti con carte clonate
BARI - Facevano acquisti con carte di credito clonate in negozi di lusso nel centro di Bisceglie, in provincia di Bari. I carabinieri hanno arrestato in flagrante due persone per truffa, tentata truffa, sostituzione di persona e possesso di documenti falsi e sottoposto a fermo di Polizia Giudziaria una terza persona trovata in possesso di 35 carte di credito clonate. Sono tutti pregiudicati.
I primi due sono Annarita Pilolla, 25 anni, e Nicola Loiacono, 34. Dopo una segnalazione anonima al 112 che descriveva in modo sommario due giovani che stavano effettuando ingenti spese in negozi di abbigliamento, gioiellerie e oreficerie, i carabinieri in borghese hanno cominciato i controlli finchè non li hanno individuati e hanno sequestrato 4 carte di credito clonate del circuito Visa Elektron. La carta di identità della donna è risultata falsa come anche la sua firma sugli scontrini.
casa della terza persona, sottoposta a fermo, Vito Diana, 45 anni, accusato di ricettazione, sono state trovate 35 carte di credito dello stesso tipo, più assegni e denaro in contante.
Sembra che una singola carta di credito fosse valutata 500 euro.
Sono in corso indagini per capire se era Troia a fabbricare la carte clonate o se si rivolgesse a una centrale esterna. Segnalazioni di commercianti su acquisti sospetti erano già giunte ai militari e avrebbero interessato anche altre città. L'ammontare della truffa è stata valutata intorno ai 3 milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione